Scene sessuale e violenza

Scene di baci, per esempio, sono state bandite dai censori cinematografici indiani fino al 1990, ma i tabù continuano fino al 2010 circa, con molte star di Bollywood che si rifiutano di farlo, e polemiche e dibattiti attorno agli attori che hanno scelto di farlo. D’altra parte, le scene di stupro o scene che mostrano violenza porno sessuale erano comuni fino agli inizi del 2000. I film commerciali sono ancora in gran parte prodotti per le masse indiane, tuttavia, il cinema d’autore ed i film stranieri contenenti la porno sessualità sono graditi dagli indiani. Grazie allo stesso processo di glamourizzazione dell’industria cinematografica che si verifica a Hollywood, anche il cinema indiano, principalmente l’ industria di Bollywood, ha anche cominciato aggiungere sfumature sessuali nei contenuti.

Molte serie drammatiche, e soap opera hanno tematiche che gravitano attorno al sesso. Il nudo parziale, una volta accettabile in televisione nelle ore diurne negli anni 70 è scomparso dopo il 2000, in parte a causa della morale più conservatrice, ma anche a causa della prevalenza degli abbonamenti satellitari e via cavo .

Il solo canale che continua a trasmettere porno nudità di tanto in tanto è la PBS. Nel 2008/2009, il canale televisivo francese Canal + trasmette una serie intitolata X Femmes (in italiano : X donne). Si trattava di dieci cortometraggi girati da registi di sesso femminile con l’obiettivo di raffigurare l’ erotismo da un punto di vista femminile.